04.06.2012 – Comunicato Stampa / 16

Vincitore assoluto il pianista Garzillo. Nella lirica domina il soprano De Falco
Il Premio di Interpretazione Pianistica “Moscato” a Fittipaldi

Concorso Musicale “Città di Airola”,
festeggia la classica salernitana

Nunzia De Falco

Con un’incetta di premi per la musica classica di Salerno, si è conclusa domenica 3 giugno la quarta edizione del Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, diretto e ideato dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Associazione Culturale Musicale “Mille Note” di Airola (BN).
GARZILLO. Vincitore assoluto della manifestazione è stato decretato Pier Carmine Garzillo, 17enne pianista di Bracigliano, che, con la sonata del “Gran Concerto Solo” di F. Liszt, ha emozionato la Commissione della sezione “Pianoforte”, composta da nomi  prestigiosi della classica italiana, come la concertista Susanna Pescetti e i docenti Emma Petrillo (Conservatorio “G. Martucci” di Salerno), Giusy Ambrifi (“San Pietro a Majella” di Napoli e Associazione “Anna Jervolino” di Caserta), Tina Babuscio e Carmen Cirillo (“N. Sala” di Benevento). Al musicista salernitano va la borsa di studio, messa in palio dal Comune di Airola del valore di 1500 euro, divisa ex aequo con il cantautore napoletano Gaetano Marzano, vincitore assoluto della sezione “Musica Leggera”. Pier Carmine è iscritto al 10° anno di Pianoforte presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino nella classe del M° Francesco Nicolosi, esponente di spicco della scuola pianistica napoletana. Garzillo ha ricevuto già riconoscimenti e borse di studio in concorsi pianistici nazionali ed internazionali, tra i cui il “Note sul Mare”di Roma; il “Città di Firenze”, il “Flauto Magico” de L’Aquila.  “Il Concorso si è rivelato un’opportunità di confronto di idee ed esperienze con altri giovani musicisti. E’grazie al M° Nicolosi che ho iniziato a curare la qualità sonora, a perfezionare la tecnica  e i gesti pianistici, ad approfondire le conoscenze armonico-compositive”, ha dichiarato, visibilmente emozionato, il giovane talento di Bracigliano.
FITTIPALDI. Viene da Castel San Giorgio Lidia Fittipaldi, che, grazie alla convincente esecuzione di due brani di F. Chopin, “Studio Op. 25 n° 7” e “Op. 10 n° 5”, si è aggiudicata, ex aequo con il sannita Luigi Borzillo, l’ambito Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato”, intitolato alla memoria del compositore caudino. 15 anni, allieva prima del M° Lucia Morabito, Lidia frequenta il 6° anno di Pianoforte al Conservatorio di Salerno. Forte di un’assidua partecipazione a concorsi pianistici nazionali e internazionali, tra cui “Città di Ortona”, “Bach” di Sestri Levante,  “Luigi Denza” di Castellammare di Stabia, “Marco Fortini” di Bologna, “Vietri sul Mare” e “Napolinova”, Lidia si è detta entusiasta dell’esperienza airolana: “Ho potuto suonare su uno splendido pianoforte Steinway, in un’atmosfera calorosa e piacevole, e soprattutto potendo contare sulla competenza, l’equilibrio e il prestigio di una Commissione autorevole”, ha affermato la musicista salernitana.
DE FALCO. Salerno leader anche nella sezione del Canto Lirico, dove il soprano Nunzia De Falco è stato incoronato primo premio con 98/100 da una Commissione di profilo internazionale, composta dal basso baritono Filippo Morace, dal pianista e solista Giovanni Velluti, dal direttore d’orchestra Raffaele Desiderio, dalla docente del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma Stella Parenti e da uno dei massimi esperti italiani di didattica del canto, Mara Naddei.  Ai danni di un’agguerrita concorrenza, di cui facevano parte, fra gli altri, la messicana Adriana Trueba Perdomo, la coreana Ji Lee Eun, l’albanese Hersijana Matmuja e il cinese Qu Dongchen, De Falco si è imposta grazie alla perfetta esecuzione delle arie “Tranquilla ei posa” da “Lucrezia Borgia” di G. Donizetti, cantata anche nella serata finale, e “Je dis que rien ne m’épouvante” da “Carmen” di G. Bizet. Un’esecuzione che le è valso anche il premio speciale per le particolari “Nuances Vocali”. Classe 1984, laureata in Filologia classica, Nunzia si è diplomata con lode in Canto al Conservatorio di Salerno e si sta specialzzando all’Accademia “Santa Cecilia”di Roma. Nel 2011 il soprano è stata scelta dal Teatro Carlo Felice per “EOS”, programma didattico dedicato a giovani cantanti lirici, formati per rappresentare le opere in cartellone. Sebbene  giovanissima, De Falco ha già interpretato personaggi in numerosi allestimenti, tra i quali Adina ne “L’elisir d’amore” di G. Donizetti al Teatro Olimpico di Roma, e Berta ne “Il barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, presso il Teatro Guardassoni di Bologna. Si è inoltre specializzata nel repertorio sacro, cantando la “Petite Messe Solennelle” di G. Rossini, la “Fantasia corale” di L. von Beethoven, lo “Stabat mater” di G. B. Pergolesi, eseguito con l’Orchestra Sinfonica Siciliana e la “Passione Laudario 91 di Cortona”.

Annunci

Commenti disabilitati su 04.06.2012 – Comunicato Stampa / 16

Archiviato in baritono, bilancio, borse di studio, cantautore, canto, canto lirico, categorie, commissione, competizione, comunicazione, concorso, conservatorio, contralto, cultura, diplomi, direzione artistica, educazione musicale, enti, eventi, filologia, formazione, giuria, home page, istituzioni, liceo musicale, medaglie, mezzosoprano, musica, opera lirica, orchestra, partecipazione, pianoforte, preparazione musicale, prestigio, programma, promozione, pubblico, repertorio sacro, scena internazionale, sezioni, soprano, studio, tenore, vincitori, voce, web

I commenti sono chiusi.