Archivi categoria: cultura

COMUNICATO STAMPA 1 – “Città di Airola”, ecco i nomi dei giurati del Concorso Internazionale

L’ottava edizione del Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, ideato, fondato e diretto dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Accademia Musicale Mille e una Nota, in programma presso il Teatro Comunale di Airola (Benevento) dal 21 al 29 maggio 2016, si avvarrà delle competenze di prestigiosi Maestri di fama internazionale per la valutazione dei giovani talenti provenienti da tutta Italia e dall’estero. I bandi per concorrere alle borse di studio (pari a oltre 10mila euro) in palio per le varie sezioni (Solisti, Juniores, Formazione da Camera e Quattro Mani, Scuole Medie ad Indirizzo Musicale, Musica Leggera e Jazz, Canto Lirico) e per il Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato” sono disponibili sul sito web della manifestazione https://cittadiairola.wordpress.com (termine ultimo: 10 maggio).

PREMIO MOSCATO. Il Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato”, intitolato alla memoria del musicista caudino, vanta per il 2016 una Commissione di assoluta eccellenza può vantare nomi di assoluta eccellenza: sarà infatti presieduta dal M° Daniele Petralia, concertista, docente titolare di Pianoforte Principale presso l’Istituto “V. Bellini” di Catania, insignito di diversi primi premi in Festival e Concorsi nazionali e internazionali e collaboratore come solista con prestigiose orchestre. A coadiuvare il musicista siciliano il M° Francesco Nicolosi, , direttore artistico del Teatro Massimo Bellini di Catania, concertista internazionale, pluripremiato in diversi Concorsi in tutte e cinque i continenti. La giuria è infine completata da Violetta Egorova, pianista russa di fama internazionale, docente presso l’Accademia Pianistica Siciliana, vincitrice di numerosi concorsi internazionali, esibitasi nei teatri di vari Paesi e ospite regolare di molte orchestre di fama mondiale.

MUSICA JAZZ E LEGGERA. A presiedere la Commissione giudicante della sezione Musica Jazz è stato confermato Pietro Condorelli, , da oltre trent’anni attivo come concertista e tra i nomi di massimo livello del chitarrismo italiano nel panorama internazionale.  Un nome di prestigio presiederà anche la Giuria della sezione Musica Leggera: si tratta di Enzo Campagnoli. Percussionista, oboista, arrangiatore e direttore d’orchestra, Campagnoli vanta numerose collaborazioni con orchestre, compagnie teatrali, artisti (tra cui  Riccardo Cocciante, Amedeo Minghi, Eugenio Bennato, Nino D’Angelo e Roberto De Simone. Vastissima la sua esperienza in tv, dove, lavorando al fianco di professionisti come il M° Peppe Vessicchio, ha partecipato a decine di show, fino alle recenti presenze, in qualità di insegnante di canto, ad Amici di Maria de Filippi (dal 2013) e alla direzione d’orchestra al Festival di Sanremo (2016) per i brani di Clementino e Dolcenera. Della giuria di Musica Leggera faranno parte Luigi Pignalosa, autore per Mina e compositore, e Luigi Riccio, chitarrista e docente.

MASTER. Enzo Campagnoli, inoltre, terrà uno stage di Canto e Casting sabato 21 maggio presso il Teatro Comunale. La masterclass sarà garantita a un numero limitato di iscritti: per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alla Segreteria del Concorso (0823714747, 3274464326, 3386521349, annaizzo.concorsocittadiairola@gmail.com).

ARPA. Le arpiste in concorso si avvarranno del giudizio di Tiziana Tornari, formatasi in Italia e Germania, concertista in importanti sale di tutto il mondo, che vanta collaborazioni frequenti con  Teatri e Orchestre Sinfoniche italiane,dove è stata diretta da direttori d’orchestra di fama internazionale. Docente di Arpa presso il Conservatorio “N.Piccinni” di Bari, Tornari ha vinto diversi concorsi fra cui il Concorso Internazionale Premio Ispra e il “Gian Battista Pergolesi” di Napoli.

SPONSOR. Il Concorso “Città di Airola”, che si avvale della collaborazione del Comune di Airola, è finanziato dall’apporto economico di aziende e istituzioni del territorio, come Campania srl, Fondazione Angelo Affinita Onlus e Laer. Nonostante l’impatto della crisi sull’economia campana, il Concorso ha mantenuto costante, nel corso degli anni, il budget per le borse di studio e i premi. Il M°Anna Izzo fa appello alla sensibilità delle imprese sannite e campane per far fronte alla riduzione di contributi verificatasi per l’ottava edizione: “Il Concorso negli ultimi anni ha acquisito un profilo internazionale e portato ad Airola oltre 10mila spettatori e migliaia di giovani e giovanissimi musicisti, provenienti da tutta Italia e da nazioni come Spagna, Francia, Russia, Ucraina, Azerbajian, ma anche Cina, Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone. Per mantenere questo livello, abbiamo bisogno di un adeguato sostegno finanziario, che ci auguriamo le attività della Valle Caudina e del Sannio non faranno mancare, consapevoli del valore, anche turistico, di questa manifestazione“. “Da parte nostra, assicuriamo il massimo impegno affinché il Concorso si confermi un evento di elevata qualità riconosciuto per la sua serietà e professionalità“, conclude il direttore artistico del “Città di Airola”.

NAPOLETANO. “L’Amministrazione Comunale sostiene l’eccezionale lavoro svolto da Anna Izzo e dal Mille e una nota negli ultimi 8 anni“, conferma il sindaco di Airola, Michele Napoletano. “Abbiamo investito in questo progetto e continuerermo a farlo in futuro, perché crediamo molto nella capacità della musica di creare occasioni di crescita civile e culturale. Inoltre, con l’internazionalizzazione, il Concorso è divenuto una vetrina turistica per Airola, che ha accolto con grande generosità, nelle case di decine di famiglie, i giovani e giovanissimi musicisti provenienti da molte nazioni europee ma anche da Stati Uniti, Corea, Giappone, Norvegia e Cina“, prosegue il primo cittadino caudino. “Per noi, dunque, il Città di Airola è un orgoglio dell’intera comunità, che proietta il nostro territorio su palcoscenici nazionali e internazionali, spingendoci a migliorare costantemente la nostra immagine“, conclude Napoletano.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in amministrazione, arte, bando, borse di studio, canto lirico, commissione, competizione, concorso, cultura, eccellenza organizzativa, educazione musicale, eventi, liceo musicale

04.06.2012 – Comunicato Stampa / 17

Irpini alla ribalta: la cervinarese Aurora Magnotta prima nella sezione Musica Leggera, il tenore Luciano Matarazzo quarto nel canto lirico

Concorso “Città di Airola”,
 il vincitore Pier Carmine Garzillo è un pianista del Conservatorio di Avellino

Luciano Matarazzo (foto Laura Iannotta) e Aurora Magnotta (foto Fabio Viglione)

Giovani talenti irpini in grande spolvero nella quarta edizione del Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, diretto e ideato dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Associazione Culturale Musicale “Mille Note” di Airola (BN), in collaborazione con Comune di Airola, Provincia di Benevento, Fondazione Angelo Affinita e Studio di registrazione Michelemmà.
GARZILLO. Vincitore assoluto della manifestazione, conclusasi domenica 3 giugno presso il Teatro della cittadina sannita, è stato decretato Pier Carmine Garzillo, 17enne pianista di Bracigliano, che, con la sonata del “Gran Concerto Solo” di F. Liszt, ha emozionato la Commissione della sezione “Pianoforte”, composta da nomi  prestigiosi della classica italiana, quali la concertista Susanna Pescetti e i docenti Emma Petrillo (Conservatorio “G. Martucci” di Salerno), Giusy Ambrifi (“San Pietro a Majella” di Napoli e Associazione “Anna Jervolino” di Caserta), Tina Babuscio e Carmen Cirillo (“N. Sala” di Benevento). Al musicista salernitano va la borsa di studio, messa in palio dal Comune di Airola del valore di 1500 euro, divisa ex aequo con il cantautore napoletano Gaetano Marzano, vincitore assoluto della sezione “Musica Leggera”. Pier Carmine è iscritto al 10° anno di Pianoforte presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino nella classe del M° Francesco Nicolosi, esponente di spicco della scuola pianistica napoletana. Garzillo ha ricevuto già riconoscimenti e borse di studio in concorsi pianistici nazionali ed internazionali, tra i cui il “Note sul Mare”di Roma; il “Città di Firenze”, il “Flauto Magico” de L’Aquila.  “Il Concorso si è rivelato un’opportunità di confronto di idee ed esperienze con altri giovani musicisti. E’grazie al M° Nicolosi che ho iniziato a curare la qualità sonora, a perfezionare la tecnica  e i gesti pianistici, ad approfondire le conoscenze armonico-compositive”, ha dichiarato, visibilmente emozionato, il giovane talento di Bracigliano.
MAGNOTTA. Continua a collezionare premi la piccola Aurora Magnotta, 10 anni, di Cervinara: dopo i primi premi alla III edizione del “Città di Airola” e al XVII “Campi Flegrei” di Pozzuoli e il premio speciale per le particolari doti canore al III Festival Artistico Internazionale “I colori dell’arte” di Bari, la cantante irpina sbaraglia la concorrenza anche quest’anno, grazie ad una briosa versione de “Il ballo del mattone”, brano di Bruno Canfora e Dino Verde, portato al successo negli anni ’60 da Rita Pavone.
Ad assegnarle il primo premio nella categoria A della sezione “Musica Leggera” una Commissione di grande esperienza, composta dalla cantautrice marchigiana Domenica Vernassa (già corista di Fabrizio De André e pluripremiata in rassegne come Cantagiro, Premio Recanati e Premio Tenco), Maura Minicozzi, docente di pedagogia strumentale e corale e apprezzata vocalist di gruppi come “Il canzoniere della Ritta e della Manca” e “Querido Tango”, e Salvatore Vangone, da oltre un decennio selezionatore ufficiale per la Campania del Premio “Mia Martini”.
MATARAZZO. Ottima prova per il trentenne tenore di Avellino Luciano Matarazzo, classificatosi quarto con votazione di 84/100 nella sezione “Canto Lirico”. Il programma presentato al “Città di Airola” comprendeva arie di Donizetti (“Udite o rustici” da “L’elisir d’amore”e “Bella cosa amici cari” da “Il campanello”) e Rossini (“Ho un gran peso” da “L’italiana in Algeri” e “Largo al factotum” da “Il barbiere di Siviglia”), davanti a una Commissione di profilo internazionale, composta dal basso baritono Filippo Morace, dal pianista e solista Giovanni Velluti, dal direttore d’orchestra Raffaele Desiderio, dalla docente del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma Stella Parenti e da uno dei massimi esperti italiani di didattica del canto, Mara Naddei.  Studente del Conservatorio “N. Sala” di Benevento, Luciano ha interpretato ruoli importanti in diversi allestimenti di opere liriche, come Don Polidoro Pistacchioni ne “L’Italiana in Londra”di D. Cimarosa nella prestigiosa cornice del Teatro Sperimentale di Bibbiena (2010) e Don Bartolo ne “Il Barbiere di Siviglia” di G. Rossini sia nell’ambito di  “Benevento Città Spettacolo” sia al Teatro Vanvitelli all’interno della Reggia di Caserta (2011).

Commenti disabilitati su 04.06.2012 – Comunicato Stampa / 17

Archiviato in arte, baritono, borse di studio, canto, canto lirico, categorie, commissione, competizione, concerto, concorso, conservatorio, cultura, didattica del canto, diplomi, direzione artistica, educazione musicale, formazione, giuria, immagine, istituzioni, istruzione, medaglie, merito, musica, musica leggera, opera lirica, partecipazione, pedagogia musicale, pianoforte, preparazione musicale, prestigio, programma, promozione, pubblico, sezioni, soprano, studio, sviluppo culturale, tagli, tenore, valorizzazione culturale, vincitori, voce, web

04.06.2012 – Comunicato Stampa / 16

Vincitore assoluto il pianista Garzillo. Nella lirica domina il soprano De Falco
Il Premio di Interpretazione Pianistica “Moscato” a Fittipaldi

Concorso Musicale “Città di Airola”,
festeggia la classica salernitana

Nunzia De Falco

Con un’incetta di premi per la musica classica di Salerno, si è conclusa domenica 3 giugno la quarta edizione del Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, diretto e ideato dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Associazione Culturale Musicale “Mille Note” di Airola (BN).
GARZILLO. Vincitore assoluto della manifestazione è stato decretato Pier Carmine Garzillo, 17enne pianista di Bracigliano, che, con la sonata del “Gran Concerto Solo” di F. Liszt, ha emozionato la Commissione della sezione “Pianoforte”, composta da nomi  prestigiosi della classica italiana, come la concertista Susanna Pescetti e i docenti Emma Petrillo (Conservatorio “G. Martucci” di Salerno), Giusy Ambrifi (“San Pietro a Majella” di Napoli e Associazione “Anna Jervolino” di Caserta), Tina Babuscio e Carmen Cirillo (“N. Sala” di Benevento). Al musicista salernitano va la borsa di studio, messa in palio dal Comune di Airola del valore di 1500 euro, divisa ex aequo con il cantautore napoletano Gaetano Marzano, vincitore assoluto della sezione “Musica Leggera”. Pier Carmine è iscritto al 10° anno di Pianoforte presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino nella classe del M° Francesco Nicolosi, esponente di spicco della scuola pianistica napoletana. Garzillo ha ricevuto già riconoscimenti e borse di studio in concorsi pianistici nazionali ed internazionali, tra i cui il “Note sul Mare”di Roma; il “Città di Firenze”, il “Flauto Magico” de L’Aquila.  “Il Concorso si è rivelato un’opportunità di confronto di idee ed esperienze con altri giovani musicisti. E’grazie al M° Nicolosi che ho iniziato a curare la qualità sonora, a perfezionare la tecnica  e i gesti pianistici, ad approfondire le conoscenze armonico-compositive”, ha dichiarato, visibilmente emozionato, il giovane talento di Bracigliano.
FITTIPALDI. Viene da Castel San Giorgio Lidia Fittipaldi, che, grazie alla convincente esecuzione di due brani di F. Chopin, “Studio Op. 25 n° 7” e “Op. 10 n° 5”, si è aggiudicata, ex aequo con il sannita Luigi Borzillo, l’ambito Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato”, intitolato alla memoria del compositore caudino. 15 anni, allieva prima del M° Lucia Morabito, Lidia frequenta il 6° anno di Pianoforte al Conservatorio di Salerno. Forte di un’assidua partecipazione a concorsi pianistici nazionali e internazionali, tra cui “Città di Ortona”, “Bach” di Sestri Levante,  “Luigi Denza” di Castellammare di Stabia, “Marco Fortini” di Bologna, “Vietri sul Mare” e “Napolinova”, Lidia si è detta entusiasta dell’esperienza airolana: “Ho potuto suonare su uno splendido pianoforte Steinway, in un’atmosfera calorosa e piacevole, e soprattutto potendo contare sulla competenza, l’equilibrio e il prestigio di una Commissione autorevole”, ha affermato la musicista salernitana.
DE FALCO. Salerno leader anche nella sezione del Canto Lirico, dove il soprano Nunzia De Falco è stato incoronato primo premio con 98/100 da una Commissione di profilo internazionale, composta dal basso baritono Filippo Morace, dal pianista e solista Giovanni Velluti, dal direttore d’orchestra Raffaele Desiderio, dalla docente del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma Stella Parenti e da uno dei massimi esperti italiani di didattica del canto, Mara Naddei.  Ai danni di un’agguerrita concorrenza, di cui facevano parte, fra gli altri, la messicana Adriana Trueba Perdomo, la coreana Ji Lee Eun, l’albanese Hersijana Matmuja e il cinese Qu Dongchen, De Falco si è imposta grazie alla perfetta esecuzione delle arie “Tranquilla ei posa” da “Lucrezia Borgia” di G. Donizetti, cantata anche nella serata finale, e “Je dis que rien ne m’épouvante” da “Carmen” di G. Bizet. Un’esecuzione che le è valso anche il premio speciale per le particolari “Nuances Vocali”. Classe 1984, laureata in Filologia classica, Nunzia si è diplomata con lode in Canto al Conservatorio di Salerno e si sta specialzzando all’Accademia “Santa Cecilia”di Roma. Nel 2011 il soprano è stata scelta dal Teatro Carlo Felice per “EOS”, programma didattico dedicato a giovani cantanti lirici, formati per rappresentare le opere in cartellone. Sebbene  giovanissima, De Falco ha già interpretato personaggi in numerosi allestimenti, tra i quali Adina ne “L’elisir d’amore” di G. Donizetti al Teatro Olimpico di Roma, e Berta ne “Il barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, presso il Teatro Guardassoni di Bologna. Si è inoltre specializzata nel repertorio sacro, cantando la “Petite Messe Solennelle” di G. Rossini, la “Fantasia corale” di L. von Beethoven, lo “Stabat mater” di G. B. Pergolesi, eseguito con l’Orchestra Sinfonica Siciliana e la “Passione Laudario 91 di Cortona”.

Commenti disabilitati su 04.06.2012 – Comunicato Stampa / 16

Archiviato in baritono, bilancio, borse di studio, cantautore, canto, canto lirico, categorie, commissione, competizione, comunicazione, concorso, conservatorio, contralto, cultura, diplomi, direzione artistica, educazione musicale, enti, eventi, filologia, formazione, giuria, home page, istituzioni, liceo musicale, medaglie, mezzosoprano, musica, opera lirica, orchestra, partecipazione, pianoforte, preparazione musicale, prestigio, programma, promozione, pubblico, repertorio sacro, scena internazionale, sezioni, soprano, studio, tenore, vincitori, voce, web

04.06.2012 – Comunicato Stampa / 15

La messicana Andrea Trueba, la coreana Ji Eun Lee, l’albanese Hersjana Matmuja e il cinese Dongchen Qu

Alla scoperta dei cantanti lirici stranieri

Da sinistra, in senso orario, Andrea Trueba Perdomo, Ji Eun Lee, Hersjana Matmuja e Qu Dongchen (Foto di Laura Iannotta)

Sono la testimonianza della credibilità acquisita dal Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, diretto dal M° Anna Izzo, in ambito internazionale: stiamo parlando dei quattro artisti stranieri, su quindici in gara, nella sezione “Canto Lirico”, in cui figuravano come Commissari nomi di assoluto prestigio della classica italiana come il basso baritono Filippo Morace, il direttore d’orchestra Raffaele Desiderio, il pianista e concertista Giovanni Velluti, la docente del Conservatorio “Santa Cecilia” Stella Parenti e l’esperta di didattica del canto Mara Naddei. Conosciamoli più da vicino.
TRUEBA. Anna Trueba Perdomo, classe 1989, inizia nel 2005 gli studi preaccademici in canto lirico all’Università di Veracruz in Messico, dove partecipa ad un laboratorio che gli offre la possibilità di interpretare diversi ruoli nelle opere di Mozart, Massenet, Bizet, Verdi. Nel 2009 viene scelta tra le 22 migliori voci per partecipare a “Ópera Prima. Las Voces del Bicentenario”, primo reality show dedicato all’opera in occasione del bicentenario dell’indipendenza messicana. Nel 2011 conquista la borsa di studio per iscriversi alla classe di Canto Lirico al  Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma. Recentemente ha realizzato un’incisione dello “Stabat Mater” di G. B. Pergolesi per Radio Vaticana. Ad Airola la giovane Trueba ha ottenuto secondo posto, con 95/100 e premio speciale per l’”Interpretazione Scenica”, presentando un programma che comprendeva “Stride la vampa” da “Il trovatore” di G. Verdi, “When I Am Laid In Earth” dal “Didone ed Enea” di H. Purcell e due arie dalla “Carmen” di G. Bizet, “Habanera” e “Seguidille”, eseguita anche nella serata finale.
JI EUN LEE. Viene dalla lontanissima Corea del Sud il soprano Ji Eun Lee. Nata nel 1983 a Busan si diploma in canto lirico presso l’Università di Kyung Sung. Nel 2009 Ji prende la decisione di recarsi direttamente in Italia per specializzarsi ulteriormente nel belcanto e si iscrive al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma. L’ottima propensione agli studi gli consente di partecipare alle opere “Elisir d’amore” di G. Donizetti e “Boheme” di G. Puccini. Nella batterie di prove al “Città di Airola” Lee ha presentato una suite di brani composta da “Regnava nel silenzio” dalla “Lucia di Lammermoor” di G. Donizetti, eseguita anche domenica sera, “Qui la voce sua soave” da “I Puritani” di V. Bellini, “Quando men vo” dalla “Boheme” di Puccini e “Je veux vivre” da “Roméo et Juliette” di C. Gounod. La Commissione è stata colpita dal gusto dell’artista asiatica nell’interpretare la tradizione italica, tanto da attribuirgli il premio speciale per l’”Interpretazione Belcantistica”.
MATMUJA. Di netta impronta pucciniana anche il programma del soprano albanese Hersjana Matmuja, appena 22 anni, composto da “Mi chiamano Mimì” e “Donde lieta uscì” dalla “Boheme” del compositore toscano, affiancate da “La canzone del salice” dall’”Otello” di G. Verdi e dalla mozartiana “Deh vieni, non tardar” da “Le nozze di Figaro”, che ha fruttato all’artista di Kukes un buon terzo posto, con 93/100. Studiando canto privatamente, vince il concorso per accedere Liceo Artistico di Tirana. Nel frattempo miete numerosi successi in concorsi di musica classica e leggera in Albania, come il programma “Ethet” (2005), il “Festival della Musica e della Canzone”(2006), organizzato dalla televisione di Stato albanese, di cui è vincitrice assoluta, il concorso per giovani voci liriche “Jorgjia Truja” (2008). Nel 2008, dopo essersi iscritta all’Accademia di Belle Arti di Tirana, si esibisce davanti al presidente albanese Bamir Topi in un concerto dedicato al cantante Luk Kacaj. Un anno dopo entra al “Santa Cecilia”.
QU DONGCHEN. Studia al “Santa Cecilia” anche il tenore cinese Qu Dongchen. Classe 1987, Qu ha già preso parte a numerosi concorsi in Italia (“Rolando Nicolosi”, “Città di Pienza”, “Ottavio Ziino”) e ha interpretato a Roma due opere complete (nei ruoli di “Alfredo” nella “Traviata” di G. Verdi e di Edgardo nella “Lucia di Lammermoor” di G. Donizetti). Dopo il passaggio nel 2010, il talento cinese è tornato quest’anno per la seconda volta al “Città di Airola”, conquistando un discreto quarto posto con 84/100, grazie alle  performances nelle romanze “Una furtiva lagrima” da “L’elisir d’amore” di G. Donizetti, “Pourquoi me reveiller” dal “Werther”di J. Massenet, “Quando le sere, al placido” dalla “Luisa Miller” e “Ma se m’è forza perderti” da “Un ballo in maschera”, entrambe opere di G. Verdi.

Commenti disabilitati su 04.06.2012 – Comunicato Stampa / 15

Archiviato in arte, baritono, borse di studio, canto, canto lirico, commissione, competizione, concertista, concerto, concorso, conservatorio, contralto, cultura, didattica del canto, direzione artistica, educazione musicale, enti, eventi, formazione, giuria, istituzioni, liceo musicale, medaglie, merito, mezzosoprano, musica, musica leggera, opera lirica, orchestra, partecipazione, pianista, pianoforte, premi, preparazione musicale, prestigio, programma, promozione, pubblico, reality show, scambio culturale, scena internazionale, sezioni, soprano, studio, tenacia, tenore, valorizzazione culturale, vincitori, voce, web

04.06.2012 – Comunicato Stampa / 14

Gli apprezzamenti della Giunta. Il sindaco: Evento che migliora l’immagine di Airola

Anna Izzo: “Il Città di Airola fonte di sviluppo culturale”

ANNA IZZO. Appena terminata la quarta edizione del Concorso, il direttore artistico del “Città di Airola” prova a tracciare un bilancio della manifestazione: “E’ chiaro che la crisi ha colpito duramente l’Italia e il Sud in particolare. Nonostante questo, l’aumento delle iscrizioni al Concorso testimonia che, lavorando duramente per un evento, si può offrire ad Airola una prospettiva di crescita culturale, turistica, umana”, ha dichiarato Anna Izzo, presidente dell’Associazione Culturale Musicale “Mille Note” che organizza la rassegna.
Izzo ha ringraziato la Giunta comunale, presente al completo in platea, che ha offerto al “Città di Airola” un significativo supporto logistico ed economico nonostante i tagli al bilancio: “Ho avvertito finalmente la giusta sensibilità verso questa manifestazione che in pochi giorni porta ad Airola eccellenti talenti del canto lirico, del pianoforte, della musica leggera, delle orchestre e dei solisti delle scuole medie”.
SINDACO. Raggiante il sindaco di Airola, Michele Napoletano: “Grazie ad Anna, si migliora l’immagine di Airola a livello nazionale. Attorno al “Città di Airola” vogliamo costruire un progetto complessivo di valorizzazione artistico-culturale della nostra città. Il nostro obiettivo è rafforzare l’identità airolana del Concorso, proiettandolo nello stesso tempo verso una dimensione sempre più internazionale”.
PACO RUGGIERO. Pasqualino Ruggiero, tra i più fervidi sostenitori della manifestazione, ha partecipato al Concorso nella triplice veste di vicesindaco, assessore alla Cultura e giurato della Commissione per la sezione “Scuole Medie ad Indirizzo Musicale” (in quanto pianista, cantante e compositore): “Viste le presenze di quest’anno, possiamo parlare di un laboratorio per la circolazione e il confronto delle culture musicali. Da parte nostra, destineremo quante più risorse, umane e finanziare, per contribuire al suo miglioramento progressivo”.
Pasquale Moscato, in rappresentanza della famiglia Moscato, unendosi al ricordo di uno dei pilastri della musica sannita, il M° Rino Maione, recentemente scomparso, getta un ponte tra passato e presente: “Grazie all’assiduo lavoro del M° Izzo, Airola continua ad essere terra fertile per accogliere pianisti e musicisti di alto profilo, proseguendo nella tradizione di uomini come i maestri Francesco Moscato e Rino Maione”.

Commenti disabilitati su 04.06.2012 – Comunicato Stampa / 14

Archiviato in amministrazione, arte, bilancio, borse di studio, cantautore, canto, canto lirico, categorie, commissione, competizione, comunicazione, comunità, concorso, conservatorio, crisi, cultura, diplomi, eccellenza organizzativa, educazione musicale, enti, eventi, giuria, identità, immagine, iscrizioni, liceo musicale, medaglie, merito, musica, musica leggera, opera lirica, orchestra, partecipazione, pianoforte, pianoforte a quattro mani, premi, prestigio, promozione, pubblico, risorse finanziarie, risorse umane, scambio culturale, scena internazionale, scuola media ad indirizzo musicale, sezioni, sforzi, sviluppo culturale, sviluppo economico, sviluppo turistico, tagli, territorio, turismo, valorizzazione culturale, vincitori

04.06.2012 – Comunicato Stampa / 13

Il Premio di Intrepretazione Pianistica “Moscato” a Fittipaldi e Borzillo
Le borse di studio della Fondazione Affinita al soprano coreano Lee e ai pianisti Canonico, Nuzzo e Massa

Concorso Musicale “Città di Airola”, Garzillo e Marzano vincitori assoluti

Pier Carmine Garzillo e Gaetano Marzano (Foto di Fabio Viglione)

E’ iniziata con un minuto di silenzio in memoria delle vittime del terremoto in Emilia Romagna dei giorni scorsi, seguito dalla toccante esecuzione dell’Inno di Mameli ad opera dell’Orchesta scolastica del “V. Cuoco” di Petacciato, la serata finale del IV Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, svoltasi domenica sera presso il Teatro Comunale della cittadina caudina.
Il Concorso, diretto dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Associazione Culturale Musicale “Mille Note”, in collaborazione con Comune di Airola, Provincia di Benevento, Fondazione Angelo Affinita e  Studio Michelemmà, ha anche ricordato il M° Rino Maione, direttore d’orchestra e musicologo airolano, apprezzato docente nei Conservatori di Napoli, Milano e Torino, direttore del Conservatorio di Messina, scomparso recentemente.
VINCITORI ASSOLUTI.  Nel corso della serata finale sono stati proclamati i vincitori delle diverse sezioni e categorie e sono stati ufficializzati i vincitori delle borse di studio e dei premi più significativi. Sul gradino più alto, vincitore ex aequo della borsa di studio di 1500 euro messa in palio dal Comune di Airola, il pianista salernitano Pier Carmine Garzillo, diciassettenne allievo del M° Francesco Nicolosi al Conservatorio “D. Cimarosa di Avellino”, che ha eseguito “Gran Concerto Solo” di F. Liszt, ottenendo una meritata standing ovation. La borsa sarà condivisa con il cantautore e polistrumentista napoletano Gaetano Marzano, primo posto assoluto nella sezione “Musica Leggera”, che ha trascinato gli spettatori nei travolgenti ritmi etno-folk del brano da lui scritto e musicato “Dieghesis”.
PREMIO MOSCATO. Altro ex aequo per l’assegnazione del Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato”, intitolato alla memoria del direttore d’orchestra airolano, con borsa di studio offerta dalla famiglia Moscato: si dividono il prestigioso riconoscimento la quindicenne Lidia Fittipaldi di Castel San Giorgio (SA), vincitrice della categoria F, e il tredicenne sannita Luigi Borzillo, primo assoluto nella cat. E.
AFFINITA. Novità assoluta della IV edizione la scelta della Fondazione Angelo Affinita di assegnare un premio in denaro agli allievi meritevoli,  in ogni sezione, il cui nucleo familiare avesse un reddito ISEE inferiore ai 10mila euro, al fine di incentivarne la prosecuzione degli studi musicali. Grazie alle notevoli doti mostrate nel corso della rassegna, si sono divisi la somma finanziata dalla Fondazione i pianisti Libera Nuzzo, decenne primo posto assoluto della cat. A, Luciana Canonico, non vedente, leader della cat. D e tra i talenti più promettenti della classica beneventana,  Michele Massa, 23 anni flegreo di Bacoli, allievo del M° Adriana Mannara e primo premio con 98/100 nella cat. I, e il soprano coreano Ji Eun Lee,  che ha deliziato il pubblico con un’esecuzione da brividi dell’aria “Regnava nel silenzio” dalla “Lucia di Lammermoor” di G. Donizetti.
CONCERTO. La serata di chiusura della quarta edizione ha offerto la passerella finale, oltre ai citati, anche ai vincitori delle diverse sezioni e categorie: per il pianoforte, i piccolissimi  Armando Vitale, Vincenzo Melisi, Luca Piscitelli (cat. “Prime Note”) e Giulia Falzarano (cat. “Junior”), il salernitano Francesco Serra (cat. B), Antonio Di Marco (cat. D) e il partenopeo Angelo Barletta (cat. M), tutti valutati 100/100; per il canto lirico, il soprano salernitano Nunzia De Falco, protagonista di un’incantevole interpretazione di “Tranquilla ei posa” dalla “Lucrezia Borgia” di G. Donizetti, primo premio con 98/100 e premio speciale per le “Nuances Vocali”, e il contralto messicano Andrea Trueba Perdomo, voce magica dell’aria “Seguidille” dalla “Carmen” di G. Bizet, secondo posto con 95/100 e premio speciale per l’”Interpretazione Scenica”; per le scuole medie ad indirizzo musicale, l’orchestra scolastica dell’Istituto Comprensivo “V. Cuoco” di Petacciato (CB), diretta dai docenti Antonio Falzarano e Antonio Cariglia (cat. B) e il duo Antonello Mastroianni (violino) – Jessica Bucci (pianoforte) della Scuola Media “A. A. Caiatino” di Caiazzo (cat. A), primi con 100/100; per la musica leggera, l’irpina Aurora Magnotta (cat. A) e il sannita Damiano Caponio (cat. B).

Commenti disabilitati su 04.06.2012 – Comunicato Stampa / 13

Archiviato in amministrazione, arte, baritono, batteria, borse di studio, cantautore, canto, canto lirico, commissione, competizione, comunicazione, comunità, concerto, concorso, conservatorio, contralto, coppe, costanza, cultura, dialetto, diplomi, direzione artistica, eccellenza organizzativa, educazione musicale, enti, eventi, folk, giuria, gruppo, home page, iscrizioni, istituzioni, liceo musicale, medaglie, merito, musica, musica leggera, opera lirica, orchestra, partecipazione, pedagogia musicale, percussioni, photogallery, pianoforte, pianoforte a quattro mani, polistrumentista, premi, preparazione musicale, prestigio, programma, promozione, pubblico, scena internazionale, scuola media ad indirizzo musicale, sezioni, sito web, solidarietà, soprano, strumenti, studio, sviluppo economico, tagli, tenacia, tenore, terremoto, territorio, turismo, valorizzazione culturale, vincitori, violino, vittime, voce, web

03.06.2012 – Comunicato Stampa / 12

420 partecipanti, quasi 3mila spettatori, 7500 euro tra premi e borse di studio per pianisti, cantanti lirici, band e solisti ed orchestre

Concorso Musicale ”Città di Airola”, stasera si chiude la quarta edizione

Si chiude questa sera, a partire dalle 18, presso il Teatro Comunale di Airola (BN) la quarta edizione del Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, diretto dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Associazione Culturale Musicale “Mille Note”, in collaborazione con Comune di Airola, Provincia di Benevento, Fondazione Onlus Angelo Affinita e Studio di registrazione Michelemmà. Nell’occasione, saranno ufficializzati i vincitori delle borse di studio offerte dalla Fondazione Affinita, del Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato”, finanziato dalla famiglia Moscato, e del primo premio al vincitore assoluto della manifestazione, garantito dal Comune di Airola.
I NUMERI. Anche quest’anno, nonostante i numerosi tagli ai finanziamenti culturali praticati dagli sponsor privati e dagli enti pubblici, il Concorso musicale sannita ha saputo produrre risultati, qualitativamente e quantitativamente, significativi. I partecipanti alle cinque sezioni (pianoforte, pianoforte a quattro mani, canto lirico, scuola media ad indirizzo musicale, musica leggera) sono passati da 400 a 420, il montepremi da 6mila a 7500 euro, gli spettatori – nei 5 giorni di esibizioni – hanno sfiorato le 3 mila unità. Sotto il profilo del valore artistico, va ricordata la presenza nelle Commissioni delle sezioni  di Pianoforte e Canto Lirico di alcuni tra i più prestigiosi nomi della musica classica italiana, come la concertista Susanna Pescetti, il basso baritono Filippo Morace, il pianista e solista Giovanni Velluti, il direttore d’orchestra e compositore Raffaele Desiderio, la docente del Conservatorio “S. Cecilia” di Roma Stella Parenti. Con propri allievi e studenti, al “Città di Airola” erano presenti 15 Conservatori, Accademie e Scuole musicali di tutto il Centro-Sud,
PROFILO INTERNAZIONALE. Dopo la fugace apparizione di alcuni concorrenti stranieri nelle tre precedenti edizioni del Concorso, quest’anno proprio nella gara riservata agli eredi della nobile tradizione del bel canto italico si è registrata una consistente presenza di artisti provenienti da altri Paesi: tra i 15 tra soprani, bassi, baritoni iscritti, si contavano una cantante albanese, una messicana, una coreana e un cinese. Segno evidente della credibilità acquisita dal “Città di Airola” sulla scena nazionale, come uno degli eventi in Campania meglio organizzati e in grado di offrire ai musicisti e ai cantanti l’opportunità di confrontare i propri livelli di preparazione con colleghi di tutta l’Italia.
La quarta edizione rappresenta, per il “Città di Airola”, un punto d’arrivo e uno di partenza”, ha dichiarato il M° Anna Izzo. “Da un lato, infatti, siamo riusciti a consolidare quest’evento tra le rassegne di musica classica e leggera più importanti del Sud, come conferma l’adesione di musicisti provenienti, per la prima volta, da Accademie e Conservatori del Nord Italia, e dall’estero. Dall’altro, a partire da quest’edizione, è stato suggellato un patto con l’Amministrazione comunale, grazie all’impegno del sindaco Napoletano e dell’assessore alla Cultura Ruggiero, perché quest’evento sia posto al centro di un sistema di eccellenza organizzativa, finalizzato allo sviluppo del turismo culturale e alla valorizzazione culturale del territorio“, ha concluso il direttore artistico della rassegna.

Commenti disabilitati su 03.06.2012 – Comunicato Stampa / 12

Archiviato in amministrazione, borse di studio, canto, canto lirico, categorie, commissione, competizione, comunicazione, comunità, concerto, concorso, conservatorio, coppe, cultura, diplomi, direzione artistica, eccellenza organizzativa, educazione musicale, enti, eventi, giuria, istituzioni, liceo musicale, medaglie, musica, musica leggera, opera lirica, orchestra, partecipazione, pedagogia musicale, pianoforte, pianoforte a quattro mani, premi, preparazione musicale, prestigio, programma, promozione, pubblico, scena internazionale, scuola media ad indirizzo musicale, sezioni, sforzi, sito web, soprano, strumenti, studio, sviluppo economico, tagli, tenore, territorio, turismo, valorizzazione culturale, vincitori, voce, web

03.06.2012 – Comunicato Stampa / 11

Al polistrumentista di S. Maria La Carità primo premio e borsa di studio
Nel canto lirico buoni risultati per Fico, Borghese, Riccio e Sergio

Concorso Musicale “Città di Airola”, vince il napoletano Marzano

Vedi Photogallery n. 5 – Foto di Laura Iannotta e Photogallery n. 6 – Foto di Mario Tirino e Fabio Viglione

E’ il napoletano Gaetano Marzano il vincitore assoluto della sezione “Musica Leggera” per la IV edizione del Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, diretto dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Associazione Culturale Musicale “Mille Note”, in collaborazione con Comune di Airola, Provincia di Benevento, Fondazione Onlus Angelo Affinita e Studio di registrazione Michelemmà. A Marzano va la borsa di studio finanziata dal Comune di Airola, per incentivarne la prosecuzione degli studi musicali.
I numerosi candidati, in gara da tutto il Centro-Sud, sono stati valutati da una Commissione prestigiosa composta dalla cantautrice marchigiana Domenica Vernassa (già corista di Fabrizio De André e più volte premiata al Festival di Recanati, al premio Tenco  e al Cantagiro) e dai docenti Maura Minicozzi (tra i massimi specialisti in Italia di pedagogia musicale e strumentale) e Salvatore Vangone (selezionatore ufficiale del Premio “Mia Martini”).
L’artista, che vive e compone a Santa Maria La Carità, ha ottenuto applausi a scena aperta dal numeroso pubblico presente e dai Commissari con il brano, da lui composto, “Dieghesis”, che lo ha consacrato vincitore assoluto con 100/100 e lode.
Marzano, che ha iniziato gli studi musicali in tenerissima età, non è nuovo a questi successi: proprio con “Dieghesis” nel 2011 aveva ottenuto il riconoscimento speciale per la Ricerca Musicale al Premio “Mia Martini”. Il talento partenopeo, oltre a comporre e cantare, è un polistrumentista attento al recupero e alla rivitalizzazione della musica popolare campana: nei suoi spettacoli suona batteria, percussioni, tamburello, maranzano e altri strumenti ottenuti attraverso la sperimentazione con materiali poveri e rudimentali. Nell’ambito di un percorso di ricerca sulle culture musicali mediterranee, seguendo un cammino tracciato da artisti come Enzo Avitabile ed Eugenio Bennato, Marzano sta preparando il suo primo lavoro discografico, incentrato su otto brani inediti di impronta etnica e di forte impatto emozionale.
Il successo nella sezione “Musica Leggera” consentirà al musicista di esibirsi nella serata finale del “Città di Airola”, stasera dalle 18 al Teatro Comunale nella cittadina beneventana, in cui si esibiranno i vincitori delle diverse sezioni e categorie (pianoforte, canto lirico, orchestre scolastiche) tra i 420 partecipanti alla manifestazione, provenienti da 15 Conservatori e Accademie di tutt’Italia.
Nella sezione “Canto Lirico” hanno ben figurato l’afragolese Angela Rosa Fico, terza con 91/100 (arie dalla “Turandot” di G. Puccini, dalla “Carmen” di G. Bizet e dall’”Adriana Lecovreur “ di F. Cilea), Fabrizio Borghese di San Giorgio a Cremano, terzo con 89/100 (con un programma di arie dal “Rigoletto” di G. Verdi, da “La fanciulla del West” e dalla “Madama Butterfly” di G. Puccini) e lo stabiese Marco Riccio, quarto con 84/100, in concorso con brani dal “Don Giovanni” di W. A. Mozart e dalla “Fedora” di U. Giordano. Diploma di merito per Helga Sergio, di Pompei, applaudita per arie da “La Cenerentola” di G. Rossini, “Adelson e Salvini” di V. Bellini e da “Ascanio in Alba” e “Idomeneo” di W. A. Mozart.
Ulteriori informazioni su https://cittadiairola.wordpress.com.

Commenti disabilitati su 03.06.2012 – Comunicato Stampa / 11

Archiviato in arte, batteria, borse di studio, cantautore, canto, canto lirico, categorie, commissione, competizione, comunicazione, concerto, concorso, conservatorio, contralto, cultura, dialetto, direzione artistica, disco, educazione musicale, eventi, folk, giuria, istruzione, liceo musicale, maranzano, mezzosoprano, musica, musica leggera, musica popolare, opera lirica, pedagogia musicale, percussioni, photogallery, premi, preparazione musicale, prestigio, programma, scena internazionale, sezioni, sito web, soprano, strumenti, studio, tamburello, tenacia, tenore, vincitori, voce, web

03.06.2012 – Comunicato Stampa / 10

Il napoletano Marzano vincitore della sezione Musica Leggera, la salernitana De Falco primeggia nel Canto Lirico

Concorso Musicale “Città di Airola”: stasera la serata finale

 Nunzia De Falco (foto di Laura Iannotta) e Gaetano Marzano (foto di Enza Martinisi)

Si svolgerà stasera, a partire dalle 18, presso il Teatro Comunale di Airola la serata finale della IV edizione del Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, diretto dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Associazione Culturale Musicale “Mille Note”, in collaborazione con Comune di Airola, Provincia di Benevento, Fondazione Onlus Angelo Affinita e Studio di registrazione Michelemmà. Nell’occasione, saranno ufficializzati i vincitori delle borse di studio offerte dalla Fondazione Affinita, del Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato”, finanziato dalla famiglia Moscato, e del primo premio al vincitore assoluto della manifestazione, garantito dal Comune di Airola.
MUSICA LEGGERA. Si sono svolte venerdì pomeriggio le prove della Sezione Musica Leggera. Si è compiaciuta dell’alto livello dei candidati la giuria, composta dalla cantautrice marchigiana Domenica Vernassa (già corista di Fabrizio De André ) e dai docenti Maura Minicozzi (specialista di pedagogia musicale e strumentale) e Salvatore Vangone (selezionatore ufficiale del Premio “Mia Martini”).
Conferito il premio speciale alle piccolissime Laura Falzarano, Giovanna Del Balzo e Raffaella Mauro, tutte e tre nella categoria “Prime Note” a soli 5 anni, la Commissione ha premiato con un ex aequo nella categoria A Francesca Crisci, 6 anni (che ha cantato “Caruso” di L. Dalla) ed Aurora Magnotta (“Il ballo del mattone” di B. Canfora e D. Verde, nota per la versione di Rita Pavone), prime assolute con 100/100. Premio speciale per Domenico Razzano, in concorso con “Tu vuò fà l’americano” di R. Carosone.
Competizione agguerrita nella categoria B, in cui hanno prevalso Damiano Caponio, interprete molto apprezzato della difficile “Una lunga storia d’amore” di G. Paoli e Michele Leale, che ha eseguito “Everything”, entrambi insigniti del primo premio assoluto con 100/100. Hanno sfiorato la vittoria Arima Sgamato (“In cerca di te” di E. Sciorilli e G. C. Testoni), Nathalie Amore (“Amore unico amore” di F. Berlincioni e S. Amato, portata al successo da Mina) e Giovanna Aiello (“Who Knew” di Pink), prime classificate con 99/100.
Un unico dominatore nella categoria C: Gaetano Marzano. Il cantante di Santa Maria La Carità (NA) ha ottenuto applausi a scena aperta dal numeroso pubblico presente e dai Commissari con il brano, inedito e da lui composto, “Dieghesis”, che lo ha consacrato vincitore assoluto della sezione “Musica Leggera”con 100/100 e lode. Un gradino più in basso Carmen Saponaro (100/100 con “Cuore a metà” di M. Rei) e Carmen Pietrafesa (100/100), mentre alla diciassettenne Rosa Corbo la Commissione ha attribuito il “Premio Interpretazione” per una magica versione di “Sono solo parole” di Noemi.
CANTO LIRICO. Si sono svolte ieri, sabato 2 giugno, le esibizioni della sezione “Canto Lirico”: in gara artisti provenienti dalle Accademie e dai Conservatori di tutta Italia e anche da Albania, Messico, Cina e Corea. Primo posto con 98/100 per la salernitana Nunzia De Falco (oggi eseguirà l’aria “Tranquilla ei posa” dall’opera “Lucrezia Borgia” di G. Donizetti), cui è stato attribuito anche il premio speciale per le particolari “Nuances Vocali”, seguita dalla messicana Andrea Trueba Perdomo con 95/100, insignita del premio speciale per l’”Interpretazione Scenica” (stasera canterà “Seguidille” dalla “Carmen” di Bizet). Premio speciale per l’”Interpretazione Belcantistica” per la coreana Ji Eun Lee, che nella finale di stasera canterà l’aria “Regnava nel silenzio” dalla “Lucia di Lammermoor” di G. Donizetti. Al casertano Carlo Feola, infine, è andato il premio “Giovani Voci”. Terzi classificati l’albanese Hersjana Matmuja (91/100), i partenopei Angela Rosa Fico (91/100) e Fabrizio Borghese (89/100) e la romana Chiara Iaia (89/100). In Commissione alcuni tra i nomi più prestigiosi della musica classica e del bel canto italico: il basso baritono di fama mondiale Filippo Morace, il direttore d’orchestra Raffaele Desiderio, il pianista e solista Giovanni Velluti, il docente dell’Accademia “Santa Cecilia” di Roma Stella Parenti e una tra le massime esperte nazionali di didattica del canto, Mara Naddei.

Commenti disabilitati su 03.06.2012 – Comunicato Stampa / 10

Archiviato in arte, baritono, borse di studio, cantautore, canto, canto lirico, commissione, competizione, concerto, conservatorio, contralto, cultura, dialetto, diplomi, direzione artistica, educazione musicale, folk, giuria, liceo musicale, mezzosoprano, musica, musica leggera, opera lirica, pedagogia musicale, premi, preparazione musicale, prestigio, programma, scena internazionale, sezioni, soprano, studio, tenacia, tenore, vincitori

31.05.2012 – Comunicato Stampa / 9

Primo premio assoluto ex aequo per il “Cuoco” di Petacciato e il “Comprensivo” di Sant’Elia a Pianisi

Concorso Musicale “Città di Airola”, successo delle scuole medie molisane

L’Orchestra dell’I.C. “V. Cuoco” di Petacciato (CB) diretta dal M° Antonio Falzarano – Foto di Mario Tirino

L’Orchestra dell’I. C. di Sant’Elia a Pianisi, diretta dal M° Antonio Bonanni – Foto di Laura Iannotta

Il meglio del futuro del Molise in ambito musicale è andato in scena mercoledì 30 maggio, nella sezione “Scuole Medie ad Indirizzo Musicale” del IV Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, diretto dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Associazione Culturale Musicale “Mille Note”, con il patrocinio del Comune di Airola e della Provincia di Benevento e con la collaborazione della Fondazione Angelo Affinita Onlus e dello Studio Michelemmà.
Nel Teatro Comunale della cittadina sannita, si sono esibite, le orchestre scolastiche dell‘Istuto Comprensivo “Vincenzo Cuoco” di Petacciato (CB) e dell’Istituto Comprensivo di Sant’Elia a Pianisi (CB). Entrambe hanno incantato pubblico e giuria, che ha valutato le rispettive esecuzioni con la massima votazione di 100/100, conferendo ai due istituti molisani il primo premio assoluto ex aequo nella categoria B, riservata alle formazioni.
L’orchestra del “Cuoco”, composta da oltre 30 elementi, tra trombe, clarinetti e sassofoni e diretta dal M° Antonio Falzarano (docente coordinatore per la scuola petacciatese), ha deliziato i presenti con un’energica interpretazione del tema “Goldfinger” di J. Barry, portato al successo dai film della serie di James Bond e arrangiato per l’occasione in una accattivante versione per fiati. La stessa formazione ha suonato, subito dopo, una briosa versione di “Tequila”di D. Flores. In rapida successione, l’ottetto di sax, diretto dal M° Antonio Cariglia, ha eseguito una convincente versione di “I Feel Good” di James Brown. Soddisfazione anche per il trombettista solista Lorenzo Vampi, che, suonando “Donna, donna” di Joan Baez, ha ottenuto il primo posto con votazione di 98/100.
La nostra attività di formazione e divulgazione musicale è stata più volte gratificata dai risultati: il 25 maggio siamo arrivati primi su venti scuole medie ad indirizzo musicale al raduno “Musica nel Parco” di Vico del Gargano e siamo alla terza partecipazione al ‘Città di Airola’ con altrettanti primi posti”, ha dichiarato il M° Falzarano, che ha preparato gli allievi in collaborazione con i colleghi Antonio Cariglia (sassofono), Vittorio Sabelli (clarinetto) e Antonello Petti (percussioni). “Ormai a Petacciato rappresentiamo un importante presidio musicale, come dimostra il fatto che oggi ci hanno accompagnato alcuni ex alunni del ‘Cuoco’. Non avremmo potuto ottenere questi risultati senza il sostegno della vice-dirigente, Mariella Parente, e del dirigente Antonio Paolo Santella”, ha concluso Falzarano, per il quale la gioia è stata doppia, essendo originario di Airola.
Grandi apprezzamenti anche per l’I. C. di Sant’Elia a Pianisi da parte della prestigiosa Commissione, composta dal M° Giusy Ambrifi (presidente della prestigiosa associazione “Anna Jervolino” di Caserta e docente al Conservatorio “San Pietro a Majella”), dal M° Luigi Monterossi (già prima tromba del San Carlo di Napoli), dal M° Giovanni Francesca (giovane chitarrista, più volte lodato in ambito internazionale per il disco d’esordio “Genesi”) e da Paco Ruggiero (cantante e compositore, con una lunga collaborazione con Roberto Murolo, Enzo Gragnaniello, Eugenio ed Edoardo Bennato).
Ben 52 gli elementi in palcoscenico, coordinati dal M° Antonio Bonanni (tromba), in collaborazione con gli altri docenti Tiziano Albanese (pianoforte), Livio De Marco (percussioni), Vittorio Genovese (clarinetto) e con il sostegno del dirigente scolastico Giovanna Fantetti. Il programma eseguito si è rivelato variegato e coinvolgente, spaziando da “La Cucaracha” (tradizionale messicano) ad un medley di brani degli Abba, toccando il massimo con la suite “Benvenuti al cinema” con brani di colonne sonore (di John Williams, Henry Mancini e altri) e finendo con “YMCA” dei Village People.
Nella categoria riservata ai solisti, ha fornito un’ottima perfomance il pianista Lorenzo Pasquale che, con il brano “Op. 36 n° 2” di M. Clementi, ha conseguito il primo premio con votazione di 98/100.
“Siamo felici per le attestazioni di stima, soprattutto per l’eco che hanno nella nostra comunità le vittorie e i premi ottenuti. Vogliamo proseguire nella partecipazione a manifestazioni che consentono la verifica del lavoro annuale, specie se organizzate in maniera ottimale come il ‘Città di Airola’”, ha dichiarato il professor Bonanni. L’orchestra del “V. Cuoco” tornerà ad esibirsi domenica 3 giugno, alle ore 18, nella stessa location, in occasione della serata finale del “Città di Airola”, in cui si esibiranno i migliori pianisti, cantnti lirici e solisti delle diverse categorie e sezioni del Concorso.  Per problemi di carattere finanziario e organizzativo, l’orchestra di Sant’Elia ha dovuto invece rinunciare alla passerella finale.

Commenti disabilitati su 31.05.2012 – Comunicato Stampa / 9

Archiviato in categorie, commissione, competizione, comunità, concerto, concorso, conservatorio, coppe, costanza, cultura, diplomi, direzione artistica, disco, educazione musicale, ensemble, giuria, gruppo, medaglie, musica, musica leggera, orchestra, pianoforte, premi, preparazione musicale, prestigio, programma, scena internazionale, scuola media ad indirizzo musicale, sezioni, strumenti, studio, tenacia, violino, voce