“F. MOSCATO” PRIZE

Educato dal padre Pasquale, esperto flicornista, all’arte della musica, Francesco Moscato (21 aprile 1908 – 31 marzo 1989) nel dicembre del 1926 supera il concorso nella Banda Presidiaria del Corpo d’Armata di Napoli in qualità di Prima Cornetta.

Nel giugno del 1929 consegue, presso il Conservatorio di “San Pietro a Majella” di Napoli, il diploma di tromba e di direttore di banda.

Il 1 novembre 1930 è chiamato a dirigere il complesso bandistico di Airola, che integra con allievi da lui istruiti nel corso degli anni.

Infatti, l’alta preparazione del complesso gli procura notorietà e fama e nel 1935 passa alla diretta dipendenza del Comando Federale G. I. L. di Benevento, partecipando a diversi concorsi nazionali per bande e fanfare (Milano, Bologna, Firenze, Roma).

Nel 1942 la Fanfara di Benevento, da lui diretta, si classifica prima assoluta in campo nazionale, ricevendo in premio il Trofeo del Bersagliere.

Nel corso degli anni, il Maestro Moscato compone una serie di marce sinfoniche, che decide di non consegnare a nessun editore per la pubblicazione, consentendone l’esecuzione solo alla Banda di Airola. Tra queste, figura la famosa composizione Sannio.

La sua opera di educazione musicale continua con l’insegnamento nelle scuole medie e con la direzione di numerosi corsi di aggiornamento e formazione musicale, affidatigli dalla Regione Campania, grazie ai quali tantissimi giovani allievi hanno perpetuato nella comunità airolana la passione per la musica.

Alla sua memoria è intitolato l’omonimo Premio del Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”,

Il Premio “Francesco Moscato” prevede una borsa di studio, offerta dalla famiglia Moscato, al musicista che offrirà la migliore interpretazione pianistica.